domenica 31 ottobre 2010

Samhain



Per tradizione i celti dividevano l'anno in: Samradh - Estate e Geimhredh - Inverno; la festa di Beltane al sorgere di Antares solennizzava l'inizio dell'estate  e la festa di Samhain da Sam - Estate e Fuin - tramonto, al sorgere di Aldebaran solennizzava l 'inizio dell'inverno, il capodanno celtico colorato dall' arancio della mietitura e dal nero dell'oscurità invernale, che celebrava per sette giorni, tre precedenti e tre successivi al 31 ottobre, la festa dell'ultimo raccolto in cui il ciclo agricolo finisce, i semi vanno a dimora nella terra in attesa della nuova rinascita e i Puca, folletti dispettosi, si appropriano di ciò che è stato lasciato nei campi, il tempo della contemplazione, un momento magico di transizione che non appartiene né all 'anno vecchio né all'anno nuovo, in cui Skathach il grande scudo viene abbassato, si aprono la porta dell ' Annwn (regno degli spiriti,) la porta del sidhe (regno del destino) e il mondo dei vivi entra in contatto con quello dei morti.



Durante questa notte in cui i vivi onoravano i morti offrendo loro degli alimenti che ponevano sui gradini delle loro case e lasciando un posto a sedere al loro tavolo per la cena ed in cui i morti ritornavano nei luoghi frequentati in vita, si spegnevano il fuoco sacro e quelli domestici ed il mattino seguente i druidi a Usinach o a Tlachtga 12 miglia dalla Collina Reale di Tara, nelle antiche selve sacre o tra i megaliti che si trovavano sui ley, linee in cui scorreva l 'energia della terra, accendevano un nuovo fuoco sacro alimentato anche dalle ossa degli animali macellati che non potevano più essere nutriti con le scorte di foraggio accumulate e gli si affidavano messaggi da portare ai defunti, il fuoco poi era distribuito in ceneri ardenti, in ogni casa del villaggio, perché i focolari domestici dovevano cominciare ad ardere da una sacra fonte comune.


Nella notte magica di Samhain si celebravano riti divinatori, si mettevano ad esempio delle mele in una bacinella o si legavano ad una corda e si sospendevano nel vuoto, il primo dei partecipanti al rito che riusciva a mordere la mela si sarebbe sposato entro l'anno oppure in un altro rito, ogni persona prima di andare a dormire prendeva una pietra e la poneva sotto la cenere del focolare, chi il mattino dopo trovava la propria pietra smossa tra la cenere sarebbe morto durante l'anno.



Quando nel IV secolo a.C. Roma venne in contatto con i celti, Samhain fu assimilata alla festa del raccolto dedicata alla dea Pomona - Patrona Pomorum - Signora dei Frutti, e si integrò anche con i Parentalia e i Feralia, le feste romane dedicate ai morti. 
Nell ' VIII secolo papa Gregorio III per spodestare questa antica festa pagana fece spostare la data della festa di Ognissanti celebrata per due secoli il 13 maggio giorno in cui era stata istituita nel 610 da papa Bonifacio VIII, con lo scopo di onorare "Tutti i Santi" uccisi in nome della fede, al primo novembre che precedeva così la commemorazione dei defunti del due novembre. La festa di Ognissanti venne tradotta in anglosassone con il termine "Hallowmas" (messa in onore dei Santi), le parole per definire la vigilia "All Hallows Eve" furono contratte e diedero origine ad Halloween.




Chiunque voglia conoscere meglio la controparte estiva di Samhain clicchi su Beltane

  
© Sciarada Sciaranti

11 commenti:

  1. Ciao Nocciola (ah!Ah!Ah!), finalmente grazie al tuo post ricco di notizie, ho un'idea chiara sulla festa di Halloween ,dolcetto e scherzetto dalla streghetta Elettra(AH!AH!AH!)

    RispondiElimina
  2. Un post ricchissimo, certo che con la tua amica Elettra siete in perfetta sintonia! Unitevi per la festa così non debbo rinunciare a nulla! ciao

    RispondiElimina
  3. ...E io che pensavo ad Halloween come originale "made in USA" !
    Non è il solo caso in cui il Cristianesimo ha preso lo spunto da festività pagane per riscriverle in altra veste.
    Post molto esauriente, complimenti!

    RispondiElimina
  4. So tutto adesso! Bellissime le animazioni. Un bacio.

    RispondiElimina
  5. Non ho visto niente quest' anno di Halloween ! Non exista in Egypt !

    RispondiElimina
  6. j'aime ce post et toutes ces animations
    pour Halloween ! c'est bien fait !
    ciao Sciarada

    RispondiElimina
  7. Great images and a nice history lesson! Good job!!!! :-D

    RispondiElimina
  8. ...post di eccezionale fattura che cattura la mente e l'attenzione, dove ognuno si fa trascinare con la propria fantasia e sensibilità in qualche magico luogo e riti divini...io mi sono ritrovato nella magica notte come il primo partecipante al rito delle mele, pronto a morderla come Eva al maschile, fiducioso di sposare la mia diletta Principessa...un plauso a Lei signora di Halloween...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La sua è una Principessa molto fortunata!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...