venerdì 31 maggio 2019

Dai lunghi crepuscoli di maggio alle notti calde di giugno

Crepuscolo sulle montagne

" ... Maggio coi suoi lunghi crepuscoli è finito, giugno riempie di rosso e di viola i prati e riporta le notti calde che richiamano il gregge al pascolo e il pastore alla veglia ed ai sogni ... "

Il vecchio e i fanciulli
Grazia Deledda

giovedì 30 maggio 2019

Su bocciolo di rosa

Tono viola
Su bocciolo di rosa
A fine maggio


© Sciarada Sciaranti


Profumo rosa
su delicate labbra
a fine maggio

© Antonypoe
Dal blog Antonypoe


A fine maggio
Resta il desiderio
Di primavera

© Sinforosa
Dal blog  SINFOROSA CASTORO



mercoledì 29 maggio 2019

Il sacrificio della camelia

Giulio Laurenti ha un giardino che si affaccia sulla villa di una donna dai lucidi e morbidi capelli neri, la osserva con tale passione da notare la scura pupilla contornata d'azzurro, vorrebbe conoscere il suo nome e pensa che il giardiniere che lavora per lei possa svelarglielo, decide allora di mettere in atto uno stratagemma per parlarci in un modo che sembri del tutto casuale, ma ciò comporta un sacrificio...

Camelie rosa

" ... Uscì a tarda notte in giardino. Il cielo era buio, e propizio al gran misfatto. Giunse fino al muraglione, presso ad una bella pianta di camelie, che era una rarità della specie; sollevò il vaso tra le palme, lo sospese fuori del murello, e lo lasciò spietatamente cadere nella prateria sottostante. 
Quindi si allontanò sollecito da quel luogo, ma non tanto, che non udisse il tonfo del vaso. 
- Povera camelia! - esclamò, affrettando il passo: e fu quella l’orazione funebre dell’uccisore alla sua vittima.
Come aspettasse impaziente il mattino, potete argomentarlo, o lettori. All’alba era già in piedi. Scese in giardino, ma senza ardir nemmanco di guardare dov’era rimasto il vuoto nella fila dei vasi, e se ne andò ad inaffiare le sue aiuole più lunge, da dove nessuno, che fosse nella prateria, avesse potuto veder spuntare il sommo della sua testa. Un’ora passò; quindi un’altra mezz’ora, e già egli pensava che la sua camelia fosse perduta senza utilità, allorquando udì levarsi dai piedi dell’olmo una voce che gridava:
- Signore! signore! 
Il cuore gli balzò in petto; ma e’ non si mosse. Intanto la voce ripigliava più forte: signore! ohè, signore?
Si avanzò allora fino al murello, e si provò a guardare. Gli era per l’appunto il giardiniere, che aveva rizzato la povera pianta, e stava col viso in aria a cercare di lui. I cocci del vaso erano sparsi sul terreno, ma il terriccio di castagno era agglomerato tuttavia intorno alle radici; la vittima respirava ancora ...

L'olmo e l'edera
Anton Giulio Barrili

domenica 12 maggio 2019

Cuore a cuore

Mano per mano
camminiamo insieme
Cuore a cuore


© Sciarada Sciaranti


Madre per sempre
se non è costrizione
è ver amore

© Sari
Del blog vocedivento

Vero amore
Solo il tuo mamma
In ogni dove

© Sinforosa
Del blog SINFOROSA CASTORO

Auguri Raggio di Sole in un cuore

Tantissimi auguri a te Raggio di Sole e a tutte le mamme da me e Sorellina!



P.S. Sono asfaltata come il bitume sotto un rullo compressore, quindi abbiate pazienza per ogni possibile distrazione.
 Vi abbraccio! 

venerdì 10 maggio 2019

Luna crescente

Luna crescente
nel silenzio del cosmo
muove le ombre

© Sciarada Sciaranti

Muove le ombre
Silenzio regna su noi
Luna crescente

© Sinforosa
Del blog SINFOROSA CASTORO


 Luna crescente 10 maggio 2019

mercoledì 1 maggio 2019

Umiltà e modestia

Violetta viola con il centro bianco

Nel linguaggio dei fiori la violetta rappresenta l'umiltà e la modestia e sul finire di questo giorno, con l'augurio che i meriti possano essere riconosciuti e trattati con dignità, la dedico a tutti i lavoratori.

Buon 1° maggio!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...