sabato 21 agosto 2010

Lo specchio di Golconda - Arrivederci

Arrivederci vecchio presidente,
voglio essere io a dirtelo, io che non ti ho mai conosciuto, che non avevo ne simpatia ne antipatia per te, io che non sapevo se approvarti o disprezzarti e nessun impulso di rabbia o amore ha mai tormentato i miei sentimenti ascoltandoti.
Si io voglio salutarti convinto come sono che lo apprezzerai più delle logorroiche esternazioni di quella canea rumorosa che per mezzo secolo si è prodigata nell'insultarti e così solerte e scontata si è affannata per il tuo epitaffio.
Possa il Dio nel quale tu hai creduto generare una stirpe di muti se proprio non può fare a meno di creare idioti.
Addio vecchio presidente da uno sconosciuto triste perchè è morto un uomo.
© Golconda 


VIII Presidente della Repubblica Italiana
Sassari 26 luglio 1928 - Roma 17 agosto 2010

3 commenti:

  1. "Ogni morte d'uomo mi diminuisce, perché io partecipo all'umanità. E così non mandare mai a chiedere per chi suona la campana: essa suona anche per te."
    John Donne

    RispondiElimina
  2. A very sincere post touching Charade .

    Heve a good weekend.

    RispondiElimina
  3. I agree, this is a thoughtful, touching post.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...