giovedì 29 settembre 2016

Il bicchiere è mezzo pieno o mezzo vuoto ?


Settembre volgeva alla fine, l'estate aveva ceduto il passo all'autunno e il caldo si era addolcito e trasformato in un tenue tepore. Interior era intenta a osservare un bicchiere di vino sul tavolo : - " Secondo te è mezzo pieno o mezzo vuoto ? " . 
Sasha inspirò profondamente per dare il tempo alle sinapsi di fornirle una risposta, guardò Interior nel riflesso del bicchiere, rilasciò lentamente l'aria che le aveva inondato i polmoni e disse d' un fiato : - " mezzo pieno se lo si stava riempendo, mezzo vuoto se lo si stava svuotando, solo mezzo se  lo si è trovato già così. "
Interior sbarrò gli occhi e li puntò su una nuvola, riconobbe la forma di un cuore e chiese ancora : - " Ma l'ottimismo e il pessimismo in questa prospettiva? "  
- " Se il fine da perseguire non è l' equilibrio tra pieno e vuoto, ma la totalità della pienezza in un caso e del vuoto nell'altro, l'ottimismo vien fuori dalla convinzione di superare l'impasse che ha lasciato le cose a metà e il pessimismo vien fuori dall'esatto contrario. "
- " E chi trova il bicchiere già a metà ? "
- " Chi trova il bicchiere già a metà è ottimista se ha la convinzione di riuscire a capire la pienezza e il vuoto da quelle due metà che conosce ed è pessimista se non ce l'ha. "
- " Quindi a priori pieno non è ottimista così come vuoto non è pessimista ? "
- " Brava ! " , concluse Sasha.
- " Bene! " , disse Interior e tornò al suo cuore che nel frattempo era diventato un cervello.


Sasha nel cuore di Interior
© Sciarada Sciaranti

10 commenti:

  1. Che bella riflessione, molto interessante :) effettivamente il "mezzo pieno/mezzo vuoto", la definizione in se, dipende da tante cose così come al risposta che ognuno di noi da a questa domanda ne svela tante, della nostra interiorità, del nostro modo di pensare o anche, soltanto, del momento che stiamo vivendo in quella contingenza.
    Insomma, davvero interessante come argomento, e potenzialmente davvero "rivelatrice" la risposta che ogni singolo può dare, soprattutto se la motiva :)

    Una buona giornata :)

    RispondiElimina
  2. Cara Sciarada, detto bene, settembre se ne è andato, e ora è arrivato l'autunno, che io con gioia lo sto vivendo!!!
    Mi piacciono i colori che ogni giorno cambiano, le foglie cadono piano piano prima verdi pallido fino ha diventare color oro.
    Ciao e buona serata cara amica con un abbraccio e un sorriso:) sorriso fa sempre bene!
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Lo vedo, lo vedo l'indizio per uscire dalla metafora e t'ho beccata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo vedi, lo vedi bello de zia ma non lo dici. Lo voi di' o no?

      Patrizia

      Elimina
  5. Bella riflessione sui punti di vista ,la medesima realtà con tante sfumature diverse.
    Tale è la vita uguale e diversa contemporaneamente.
    Ciao ,un caro abbraccio.

    RispondiElimina
  6. Sciarà il mio bello nun lo dice me lo dici tu l'indizio?

    Patrizia

    RispondiElimina
  7. Molto interessanti le interpretazioni nate da quella che potrebbe sembrare una frase banale, non ci avevo mai pensato. :-)
    Felice domenica.
    Un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  8. C'è sempre una nuova prospettiva dietro una riflessione intelligente!!!

    RispondiElimina
  9. C'è sempre una nuova prospettiva dietro una riflessione intelligente!!!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...