mercoledì 13 agosto 2014

Feriae Augusti

Sexstilis che era in origine il sesto mese del calendario lunare di Romolo, con il rimaneggiamento del 713 a.C. , con l'aggiunta di Ianuarius e Februarius diventa l'ottavo mese nel calendario di Numa Pompilio e successivamente perde anche il suo nome originale perché viene dedicato a Gaio Giulio Cesare Ottaviano che il 16 gennaio del 27 a.C. è incoronato Imperatore Augusto dal senato romano sulla scia delle Grandi Madri d'oriente:

l' Atargatis siriana - dea pesce Atar, patrona della fertilità e del lavoro dei campi.
l'Inanna sumera - dea della fecondità, della bellezza e dell'amore,
l'Ama Terasou Oho Mi kami giapponese - dea solare - grande ed augusta dea che brilla in cielo, 

alle quali ci si rivolgeva con l'appellativo augusta - colei che è forte

"Mi accingo a cantare alla Terra, Madre universale dalle solide fondamenta,vecchia venerabile, che nutre quanto si trova sulla superficie di essa. Da te procede la fecondità e la fertilità, o Sovrana!, e da te proviene dare e togliere la vita agli uomini mortali. Beato colui al quale tu, benevola, rendi onori; questi ha tutto in abbondanza ... dea augusta, generosa divinità! Salve, Madre degli Dei, sposa del Cielo stellato! Concedimi una vita felice come premio al mio canto! D’ora in poi mi ricorderò di te nei rimanenti canti."

Inno alla Terra Madre del Tutto
Inni Omerici


Agosto
Palazzo Schifanoia - Ferrara
1468 - 1470
Cosmè Tura (attribuito)

Sexstilis - Agosto era il mese in cui i contadini completavano i lavori agricoli per dedicarsi finalmente al meritato riposo estivo e ai festeggiamenti per il buon raccolto effettuato.
Nel 18 a.C. Ottaviano Augusto decide che è l'intero mese a dover esser consacrato al riposo e riunisce tutte le festività nella locuzione Feriae Augusti - Riposo di Augusto, le più importanti per l'affluenza di pubblico erano:

La Dedicatio del Tempio di Diana sull'Aventino - il 13 di agosto veniva celebrata la dea Madre sovrana delle selve, custode delle sorgenti, degli animali selvatici e protettrice delle partorienti; schiavi e patrizi senza distinzione di ceto si recavano insieme al tempio per i rituali sacri a cui seguivano le fiere di mercato e gli spettacoli pubblici, in questa occasione le istituzioni si impegnavano in elargizioni nei confronti dei poveri, una pratica che nel Rinascimento è diventata una mancia, una gratifica per i lavoratori da parte del padrone, obbligatoria per decreto pontificio. La dea era venerata come trivia: Diana in terra, Luna nera in cielo e Proserpina nel regno degli inferi,

"Quale ne' plenilunii sereni
Trivïa ride tra le ninfe etterne
che dipingon lo ciel per tutti i seni,"

Paradiso - Canto XXIII
Dante Alighieri

nel suo tempio, in cui le donne lasciavano delle tavolette votive e consacravano le loro vesti affinché gli fosse concesso un parto sicuro, sereno e senza intralci,  era sepolta un' ara che simbolicamente collegava il mondo terreno con quello dei Manes - Benevolenti, i dei ctonii - sotterranei, anime degli antenati defunti. Con l'avvento del Cristianesimo, che istituì il dogma dell'Assunzione il 15 di agosto, tutte le caratteristiche simboliche di Diana vennero attribuite alla Vergine Maria ( vedi Assunzione di Maria )

" Noi caste fanciulle e noi illibati fanciulli siamo in protezione di Diana: noi dunque puri fanciulli e noi intemerate verginelle Diana Cantiamo. O Latonia, del sommo Giove alta figliuola, cui la madre partorì presso un ulivo dell'isola di Delo, acciò tu fossi diva custode de' monti e delle verdeggianti selve, e de' reconditi boschi e risonanti fiumi. Tu nelle doglie di quelle che vengono in sul parto, sei detta Giunone Lucina; tu sei la potente Trivia, e sei detta Luna risplendendo d'un lume non tuo. Tu pure o Diva percorrendo l'annuo cammino del sole nel mensuale tuo corso riempi le rustiche case degli agricoli di buone ricolte. Per qualunque nome siati un piacere d'esser chiamata, santa Dea rimani con noi; e, mercè la buona tua protezione, conserva,  come sei pur usata, l'antica gente di Romolo. "

Inno a Diana
Caio Valerio Catullo 


Diana e Cupido
1761
Pompeo Girolamo Batoni

Le Vinalia rustica o altera  - erano le celebrazioni del 19 agosto  in cui il flamen dialis, sacerdote romano preposto al culto,  offriva un agnello a Giove  e a Venere per propiziare l'abbondanza della vendemmia.


Il 23 di aprile invece Le Vinalia  erano urbana o priora ed onoravano il  raccolto d'uva dell'anno precedente, trasformato in vino nuovo, con offerte a Giove.

Le Consualia - feste arcaiche risalenti a Romolo ricordavano Consus il dio ctonio - sotterraneo delle messi, del seme di grano, dei Consigli segreti e dei Concili, nume tutelare dei raccolti, dei granai e delle provviste, era festeggiato il 21 di agosto con l'illuminazione dell'  Ara Consi nel suo tempio ipogeo al Circo Massimo, con le corse dei muli e la sfilata degli animali da soma bardati con ghirlande di fiori,  di cui  possiamo trovare traccia nell'odierno Palio dell'Assunta di Siena.

Le Consualia si celebravano anche il 15 dicembre e come spiega Tito Livio, durante i festeggiamenti, agli albori della nascita di Roma, avvenne il famoso " Ratto delle Sabine"

" predispose ad arte solenni giochi in onore di 
Nettuno equestre, giochi cui diede nome di 
Consuali. ... Accorse un gran numero di
 persone, anche per la curiosità di vedere la
 nuova città, e particolarmente i più vicini: i 
Ceninesi, i Crustumini, gli Antemnati. E venne
anche, praticamente al completo, con mogli e
figli, la popolazione dei Sabini. "

Ab Urbe condita
Libro - I, 9 
Tito Livio


Opiconsivia - festa del 25 agosto che onorava Ops - Opis, primigenia dea Madre della terra fertile, della ricchezza agraria e della munificenza , dea tutelare di Roma, senza averlo concepito con un dio o con un uomo ebbe un figlio che presiedeva la vegetazione in un ciclo di nascita, morte e rinascita, fu sposa di Consus ( da cui consivia - che semina) in alcune versioni e di Saturno in altre, veniva raffigurata con la cornucopia, lo scettro e le spighe di grano ( vedi Abbondanza )

La festa dedicata ad Ops era proposta anche  il 19 dicembre con il nome di Opalia al terzo giorno dei Saturnalia

" Si dice che Opi sia moglie di Saturno
tramite lei si esplica la terra,
poiché la terra distribuisce tutti i beni
 al genere umano. "

Sesto Pompeo Festo

A lei erano dedicati un tempio sul Campidoglio, uno nel Foro e un sacrario nella Regia del Foro, accessibile solo al Pontefice Massimo e alle vestali.


Ops
1630 - circa
Pieter Paul Rubens

Ferragosto dunque, giorno in cui Sirio incomincia ad esser visibile fin dall'albeggiare, ne ha fatta di strada per giungere a noi come festa di mezz'estate, con le sue gite fuori porta tra il fuoco dei falò , l'acqua dei ruscelli e del  mare, in un rito simbolico di purificazione e rigenerazione.

Buon Ferragosto a tutti

"Al tempo di Ottaviano imperatore, i senatori, vedendolo così magnifico, perché ai loro occhi non aveva uguali, e latore di tanta prosperità e di tanta pace che l'intero mondo gli porgeva tributo, dissero che lo volevano adorare, che in lui vi era santità, e che se ciò non fosse stato vero, egli non avrebbe avuto prosperità in ogni cosa. Ottaviano parlò, e chiese ai senatori un termine, e fece chiamare a sé la Sibilla Tiburtina, e tutto quello che avevano detto i senatori, egli riferì alla Sibilla. La quale chiese un termine di tre giorni. E la Sibilla digiunò tre giorni in quel palazzo, e poi rispose ad Ottaviano e disse: "Misericordia o imperatore, questo è il segno del giudizio. Il tuo sudore [Il tuo operato] rifonderà la terra. Dal cielo deve venire il re del mondo, forse a te è data licenza di vederlo". E in quell'istante il cielo si aprì, e su di lui discese una gran luce, ed Ottaviano vide in cielo una giovane donna incoronata di splendido aspetto su di un altare molto bello, e teneva in braccio un bambino. Ed Ottaviano ne ebbe gran meraviglia, ed udì una voce che così diceva: "Questo è l'altare del figlio di Dio". Ed Ottaviano si gettò immediatamente a terra e adorò Cristo. Poi raccontò questa visione ai senatori, e costoro se ne meravigliarono molto. Questa visione ebbe luogo nella camera di Ottaviano imperatore là dov'è la chiesa di Santa Maria in Campidoglio, e da allora innanzi fu chiamata Santa Maria in Ara Coeli."

Quando Ottaviano ebbe la visione in cielo.
Miracole di Roma
Anonimo 


12 commenti:

  1. voilà ce qui est intéressant..cette fête de grande importance en italie , est inexistante en suisse.. comme le soleil en août ! bises

    RispondiElimina
  2. Buon Ferragosto Sciarada
    Un abbraccio
    Maurizio

    RispondiElimina
  3. A te e famiglia Buon Ferragosto con un grande abbraccio.

    RispondiElimina
  4. Cara Sciarada, auguro pure a te e famiglia un buon ferragosto sereno e felice.
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. Buon ferragosto e grazie per questa interessante carrellata di notizie:la superficialità del vivere quotidiano spesso mi allontana dal piacere della ricerca e della conoscenza .Ciao

    RispondiElimina
  6. Ciao Sciarada grazie per questo interessante post.
    auguri buon ferragosto
    Tiziano.

    RispondiElimina
  7. Very interesting post Charade...........thank you!
    Diana is one of my favourite goddesses.

    Have a happy day!
    Ruby

    RispondiElimina
  8. Una lettura speciale, di intensa bellezza, di quelle che ti restano nel cuore e nella mente...
    Grazie carissima Sciarada,mi è piaciuta tantissimo.
    Ti auguro un sereno e gioioso Ferragosto,sotto la protezione di Maria SS. Assunta.
    Un bacio ed un sorriso:)
    Luci@

    RispondiElimina
  9. Molto interessante questo tuo post... Uno abbraccio grande con l'augurio di un sereno Ferragosto. Baci!

    RispondiElimina
  10. com enon condividere questa bella ricerca sul significato del ferragosto, credo che pochi ne sanno il signifcato, io d'origini contadine si, perchè è i periodo prima dei grandi lavori di settembre e il periodo che precede le grandi raccolte di frutti, il riposo per preparsi al lavoro

    RispondiElimina
  11. I tuoi post sono sempre piacevoli da leggere. Ricchissimi di citazioni, poesie, quadri, notizie poco note, mi rendono edotto di molte cose che non conoscevo. Grazie.
    Buona giornata un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  12. Grazie del tuo puntuale passaggio. Ora posso augurarti un lieto proseguimento di estate.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...