lunedì 26 novembre 2012

Melodia d' Amore

 Melodia d'Amore

già cadute sono le foglie
una sull’altra leggere
s'un grigio e muto selciato

alberi che s'apprestano
a dimenticare l’estate 
radici che chiudono gli occhi
sepolte in terre d’autunno

e cadono uno sull’altro
baci di ieri e l’altro ieri
di quel tempo soltanto
ricordi d’immagini care
chiuse in solo respiro

e respira l’aria l’inverno
echi di parole dolcissime
suoni che sublimano
al pentagramma del cuore

quando silenziosa scende la bruma
e cantan le note d'una melodia
che mai oblio silenzierà in oblio
Sergio Celle


In autunno, nella stagione del distacco,  dagli alberi che si accingono a dormire dopo il vigore estivo, le foglie cadono e cedono i loro caldi colori alla terra priva ormai  della sua vivacità, sono come i baci dati e caduti nel loro tempo vissuto che si offrono ai ricordi sprigionati dal profumo di un respiro che ci scalda, ci colora  e che si moltiplica poi nell'inverno dell'esistenza facendo giungere a noi echi di parole d'amore, suoni che nel nostro cuore si armonizzano in note melodiose che per il loro esser state nella vita,  per l'eternità, non potranno mai trovare il silenzio nell'oblio.
La poesia non vuole  velarsi  di tristezza  ma esaltare il soave  e  idilliaco prendersi per mano della natura che si rigenera in uno scambio reciproco di attenzioni che comprende l'uomo e l'universo e che si attua, in una simbiosi ancestrale, quando una "zolla" si affida all'altra


© Sciarada

N.B. l'analisi del testo è un'interpretazione assolutamente personale ; se l'autore ha qualcosa da obiettare, questo spazio è aperto ai suoi pensieri, alle sue opinioni e precisazioni.


Questa poesia di Sergio è un dono che lui ha fatto al mio blog, lasciandola come commento a questo post : Dall'inverno alla primavera, l'ho ritenuta troppo bella per lasciarla costretta nello spazio di un commento, pertanto ho chiesto l'autorizzazione all' autore che me l' ha concessa ed eccola qui per voi.

15 commenti:

  1. Incantevole post cara Sciarada grazie infinite delle immagini da sogno.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. che bello..qui da te è quasi Natale..stupendo!
    Bellissima la poesia di SERGIO con quel tocco di sana melanconia che rende sempre dolce la poesia. ciaooooo

    RispondiElimina
  3. une belle palette d'automne!!! beau!

    RispondiElimina
  4. Ciao Shiarada
    Una meravigliosa tavolozza di colori caldi nelle foto ; la poesia di Sergio, bella anche se triste e la tua profonda analisi del testo compongono all'unisono un quadro stupendo .
    Hai creato una bella atmosfera con questo nuovo look !
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Una bella poesia che nell'atmosfera incantata del tuo blog diventa ancora più magica!!
    Ciao carissima, un abbraccio:))

    RispondiElimina
  6. Foto strepitose mia carissima!

    RispondiElimina
  7. Riesci sempre a stupire! Bella la poesia, stupende le immagini.
    Buona giornata, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  8. Che belle fotografie e poesia! L'autunno e meravigliosamente bello, ahora natura va andare a riposare, e tu estai in wonderland! Mi piace visitare il tuo blog speciale.
    Baci.

    RispondiElimina
  9. Ciao Sciarada!
    Bellissimo entrare nella tua casetta,le melodie d'amore scaldano il cuore dei naviganti
    Un abbraccio grandissimo cara Amica
    Un bacio per la buonanotte :)

    RispondiElimina
  10. Una bellissima ed intensa ispirazione!
    Mi fermo incantata ad osservare con meraviglia queste immagini e... ad ascoltare questa melodia:)
    Un dolce abbraccio:)
    Luci@

    P.S.Qui a Lecce piove.

    RispondiElimina
  11. Mentre leggo si ferma il cuore che toccato da versi così tanto belli...
    no può che restarne estasiato.
    un' abbraccio a Sergio che ne è l' autore meraviglioso!
    una Buonissima serata a Sciarada, e due baci..
    uno per te, e l' altro alla tenera creatura. Con il Cuore Gabry

    RispondiElimina
  12. Mi scuso!
    la foto è splendida si sposa con l' atmosfera.. musica e poesia.
    ancora baci Gabry

    RispondiElimina
  13. E' davvero pura musica questa poesia.
    E l'atmosfera del tuo blog! E' come entrare in un sogno dove le note si accompagnano a paesaggi e parole stupendi. Sei stata davvero brava a creare con poco un'accoglienza e un'intimità irripetibili.

    RispondiElimina
  14. Innanzitutto grazie per la tua vicinanza ed il tuo affetto. Sei stata l'unica nella blogosfera a ricordarsi del mio compleanno... ma come hai fatto??? Grazie con tutto il cuore, non puoi immaginare quanto le tue parole mi abbiano fatto piacere e scusami il ritardo con cui ti vengo a trovare e ringraziare.
    Spero che l'autunno non rimanga un ricordo dolce, un verso di una poesia, perchè in questi giorni ha sapori strani: si passa dal caldo decisamente fuori stagione ai diluvi con allagamenti e disastri, alle trombe d'aria e quant'altro. Per quanto riguarda la mia città, la tromba d'aria c'è stata nella zona del porto, poi sul tristemente noto rione Tamburi (periferia nella zona industriale) e proprio sull'Ilva. Nel resto della città neanche si è avvertita. Io l'ho saputo dal tg per esempio alle 13 anche se pochi minuti prima mi ha chiamato uno zio per accertarsi sul nostro stato di salute. Ma pensa se anzichè solo una torre fumaria e qualche condotto dove è fuoriuscito gas con relativi incendi, il fulmine fosse caduto altrove all'Ilva, oggi chissà dove sarei io, la mia famiglia e i miei concittadini. L'ilva è davvero un pericolo se non si provvede ad un risanamento ed una bonifica, il disastro ambientale che già è in atto potrebbe avere dimensioni catastrofiche, basta un temporale ahimé.
    L'argomento ilva è decisamente off-topic in questo post.
    Sono qui per ringraziarti di tutto, anche di quanto hai scritto sull'Angolo rivolgendoti a me. Non so quando potrò tornare a fare blogging e pubblicare sul mio blog o su quello del Guardiano, spero presto. In questo periodo di assenza ho notato come alcuni rapporti costruiti in rete si siano dimostrati veramente solidi e fuori dalle logiche di semplici scambi-visite e commenti. Mi manca molto la condivisione e lo scambio, ma sento molto la vicinanza di tante persone speciali, come che che considero una persona vera in cui confido e a cui voglio bene.
    Grazie!!

    RispondiElimina
  15. ...gentile Sciarada, credo sia indelicato, se non ingrato da parte mia lasciarle un semplice elogio, ma trovare i giusti aggettivi per descrivere e rendere giustizia alle sue qualità artistiche, in tutta sincerità le dico che è davvero un compito molto arduo. Posso dirle che trovare i miei versi fra il fascino suggestivo dei colori autunnali su incantevoli foto, ha superato di gran lunga la mia immaginazione. Altrettanto è stata tutta una felice sorpresa, come leggere l'analisi interpretativa quale ammirevole prosa poetica, tale da superare la poesia stessa. E mai avrei immaginato, amabile Signora, che un giorno mi sarei ritrovato a camminare sulla sua deliziosa terra...un sentito ringraziamento e un sincero abbraccio. P.S. Colgo l'occasione per augurare alla sig. Rita Baccaro, che gli enti preposti possano risolvere in tempi brevi, i disagi causati dalla tromba d'aria che ha colpito la sua città....

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...