martedì 20 marzo 2012

Dall'inverno alla primavera

20 marzo 2012 ore 05:14
la danza della luce ci trasporta: 

 Quando l'inverno muore lentamente 
nella primavera, nelle sere di quei bei giorni limpidi, 
lieti, senza vento, su cui si tengono spalancate 
per le prime volte le finestre e si portano sulle
terrazze i vasi dei fiori, le città offrono uno 
spettacolo gentile e pieno d'allegrezza e di poesia.
A passeggiare per le vie si sente, di tratto
in tratto, sul viso,
un'ondata d'aria tiepida, odorosa. 
Di che? di quali fiori? di quali
erbe? Chi lo sa! 

Dall'inverno alla primavera
Edmondo De Amicis

15 commenti:

  1. Una romantica poesia di Edmondo de Amicis...buona giornata.

    RispondiElimina
  2. Felice primavera a te, mia carissima Sciarada.

    RispondiElimina
  3. Bella poesia che ci accompagna ascoltando questa bella conzone, speriamo che quando è veramente primavera rimanga a lungo.
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. Je te souhaite un bon printemps!

    RispondiElimina
  5. De Amicis, che a scuola snobbavamo e trovavamo noiosissimo, è in realtà un poeta delicato e le sue parole fresche danno emozione ancora oggi.

    RispondiElimina
  6. Bella descrizione della primavera.
    Si, ci si sente aperti a nuovi entusiasmi, alla vita, all'amore.
    Una dolce serata primaverile ti auguro.

    RispondiElimina
  7. Cara Sciarada un bellissimo post con parole e musica che riflettono l'allegria della primavera! Felice primavera!

    RispondiElimina
  8. Non so..ma già nei tuoi versi sento il profumo della vita e questo mi dono un sorriso!

    RispondiElimina
  9. Vive le printemps, Sciarada !

    RispondiElimina
  10. Ciao Sciarada,
    ottima scelta per celebrare l'avvento della primavera.
    Tra l'altro adoro de Amicis, compreso il libro "Cuore".
    Ti anticipo che ho in animo di pubblicare una articolo critico al riguardo e spero che vorrai dargli un'occhiata e commentarlo.
    Un cordialissimo saluto.

    RispondiElimina
  11. La poesia di De Amicis è così lontana.... i cieli blu dove sono?

    Un abbraccio cara Sciarada

    RispondiElimina
  12. Linda esta poesia para receber a chegada da primavera.Grande abraço querida amiga.

    RispondiElimina
  13. Un evviva per il grande Edmondo De Amicis!!!

    RispondiElimina
  14. ...salve gentile Signora, anche se mi ritengo un granello di sabbia rispetto al vasto deserto del De Amicis, mi perdoni se dono a questa pagina questo canto che va dall'autunno all'inverno: Melodia d'amore.

    già cadute sono le foglie
    una sull’altra leggere
    s'un grigio e muto selciato

    alberi che s'apprestano
    a dimenticare l’estate
    radici che chiudono gli occhi
    sepolte in terre d’autunno

    e cadono uno sull’altro
    baci di ieri e l’altro ieri
    di quel tempo soltanto
    ricordi d’immagini care
    chiuse in solo respiro

    e respira l’aria l’inverno
    echi di parole dolcissime
    suoni che sublimano
    al pentagramma del cuore

    quando silenziosa scende la bruma
    e cantan le note d'una melodia
    che mai oblio silenzierà in oblio

    ...con sincero affetto...cavaliere al suo servizio...





    RispondiElimina
  15. ...."mai tanto onor mi fu concesso, o nobile Signora, che il mio verseggiar trovasse in voi mero diletto, e allorché d'aurea colpa, 'farfalla' senza nome foste inconosciuta musa, ugual non vedo macchia che disonori, sì che lascio a vostra grazia il piacer di soddisfar ogni desio, quando con gaudio socchiudo gli occhi, e sui vostri sogno l'intrigo d'un sorriso"....dal Cavalier vostro d'altri tempi....

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...