giovedì 21 luglio 2011

I gatti dell'Area Sacra di Torre Argentina - 2


11 commenti:

  1. Buongiorno cara Sciarada, fortunati quei gatti che hanno provato un posto tranquillo, la sacralità a loro non interessa.
    Molto belle le due foto.
    Ciao, a presto rileggerti cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Evviva i gatti di Roma!
    Quando mi reco a Roma,li vedo sempre e sono contento che sappiano resistere strenuamente
    al loro posto.

    RispondiElimina
  3. Ciao Sciarada, li conosco bene quei gatti. Poi sai io li adoro, sono animali liberi e la libertà per me è la cosa più importante che ci sia.

    Bellissima la canzone!!!

    RispondiElimina
  4. Ciao Sciarada !
    Bel endroit pour un dodo de chat.
    Maintenant je sais comment on dit chat en italien.

    RispondiElimina
  5. arrivederci roma.. ! la musique du billet m'a surpris.. en anglais!

    RispondiElimina
  6. Davvero speciali le tue foto accompagnate da una canzone che fa venire i brividi!!!! Grazie Roma!!!

    RispondiElimina
  7. Oh.. si , arrivederci Roma!!!
    Anche i gatti la amano e vorrei proprio trvare chi non l'ami!!
    I gatti sono stati considerati sacri nell'antichita, dagli Egizi alle civiltà sudamericane precolombiane... ma chissà, forse ha ragione Tomaso: a loro forse non importa e non interessa. buona giornata

    RispondiElimina
  8. Ogni citta' dovrebbe avere un'area dove i gatti possano vivere tranquillamente, senza incorrere in pericoli per la loro sopravvivenza...purtroppo, credo che questa sia un'eccezione, davvero ammirevole.
    Un bacio.
    Dony

    RispondiElimina
  9. Ciao Sciarada Una musica che ricorda quanti anni ho, bella comunque

    RispondiElimina
  10. Quale miglior custode?
    Ciao, cara, ti saluto prima di uscire nuovamente ( ancora per un po' ) dalla rete.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...